Martedì 14 Maggio, ore 18.00 “I corridoi umanitari”

Spesso ci si chiede se esista un modo per evitare i viaggi della morte e le conseguenti tragedie in mare, contrastando al contempo il business dei trafficanti di esseri umani e delle organizzazioni criminali. Attualmente ne conosciamo solo uno sicuro e legale: si chiama corridoio umanitario. Il corridoio umanitario è lo ‘strumento’ che permette di trasferire in sicurezza i migranti, gruppi o singole persone, particolarmente vulnerabili come donne con bambini, potenziali vittime di tratta, anziani o disabili. I corridoi consentono di condurre legalmente i migranti con viaggi regolari a bordo di aerei di linea in uno dei Paesi membri dell’UE, aderente a Schengen, ricevendo visti umanitari (art. 25 del Regolamento CE 810/2009). Una volta giunti nel Paese di destinazione, essi riceveranno assistenza legale per la presentazione della domanda di protezione internazionale, nonché accoglienza e sostegno economico. L’Italia è stato il primo paese europeo ad organizzare i corridoi umanitari. Essi sono stati promossi da organizzazioni della società civile, come, la Comunità di Sant’Egidio, la Federazione delle Chiese Evangeliche e la Tavola Valdese, la Caritas Italiana, in collaborazione con le Autorità nazionali italiane (Ministero dell’Interno, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale), le organizzazioni internazionali del settore (come UNHCR e IOM) e le organizzazioni locali dei paesi di provenienza. I corridoi umanitari non gravano sulle risorse dello Stato perché sono autofinanziati dalle organizzazioni della società civile che li promuovono.

Coordinatore: Claudio Leone, Presidente AGITE;

Interventi:

Riccardo Clerici, Responsabile Area Legale UNHCR;

Oliviero Forti, Capo Ufficio Politiche Migratorie e Protezione Internazionale, CARITAS Italiana;

Anna Giustiniani, Project Manager, Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, Ufficio di Coordinamento per il Mediterraneo;

Roberto Zuccolini, Portavoce della Comunità di Sant Egidio.

Luigi Vignali, Direttore Generale per gli Italiani all’estero e le Politiche Migratorie, Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale.

Martedì 14 Maggio, presso l’Oratorio di S.Francesco Saverio del Caravita, si è svolto l’incontro dal titolo “ I corridoi umanitari”